Cos'è l'armocromia: stagioni e palette al servizio del makeup

Quando guardandovi allo specchio prima di andare a lavoro vi è capitato di vedervi spente, grigiastre o “meno belle” avrete sicuramente attribuito la responsabilità ad una skincare-routine sbagliata, ad un cattivo riposo o al vostro vecchio fondotinta.

Tutte giustificazioni plausibili, certo. Ci avete mai pensato, però, che magari avevate semplicemente sbagliato la scelta dei colori?

Ciascuno di noi ha dei colori che preferisce, con i quali si sente più a suo agio o che oggettivamente gli stanno meglio si altri. Come faremo però a capire quale colore è più adatto a noi? A tal proposito, negli ultimi anni si è iniziato a parlare di Armocromia, di colori amici e di palette.

Armocromia: origini e significato

L’armocromia è un metodo che studia il rapporto fra i colori, una vera e propria scienza che definisce una palette di tonalità ideali per ciascuna stagione, in base alla combinazione di pelle, capelli e colore degli occhi. Il risultato sarà differente per ognuno e consisterà appunto in 4 palette, una per ogni stagione:

  • primavera
  • estate
  • autunno
  • inverno

Ciascuna di queste indicherà un’ampia gamma di colori (con innumerevoli sfumature e tonalità), che caratterizzerà una persona piuttosto che un’altra.

Lo scopo di questa materia non è quello di prendere un individuo, osservarlo e decidere di assegnargli una palette, bensì quello di studiare in modo scientifico quali sono i colori amici di ciascuno di noi, e per amici intendiamo tutti quei colori che metteranno in evidenza la nostra bellezza!

Le quattro caratteristiche su cui si fonda il metodo

Questo metodo si basa quindi sul riconoscere le caratteristiche cromatiche di una persona, che sono quattro:

  • Sottotono (colori caldi e colori freddi)
  • Valore (indica il tono della pelle)
  • Intensità (grado di saturazione del colore)
  • Contrasto (si ottiene abbinando colori con diverso valore)

L’analisi dovrà necessariamente essere effettuata su una pelle completamente pulita e struccata, senza aver preso il sole nel mese precedente e non tenendo conto del colore dei capelli, ma soltanto del viso e dei colori che lo contraddistinguono.

Ora, non voglio addentrarmi troppo in discorsi non di mia competenza, voglio piuttosto favi notare che non soltanto l’indossare una maglia di un colore piuttosto che di un altro potrebbe valorizzarci, ma anche la scelta giusta di uno smalto sulle unghie!

Armocromia e unghie: un abbinamento vincente

Come si suol dire in alcuni casi “le mani sono il nostro biglietto da visita”. Una frase fatta e scontata, ma spesso anche reale.

Può sembrare stupido ma indossare un colore poco adatto al nostro incarnato e lontano dalla nostra palette ci potrebbe rendere meno sicure di noi stesse e più spente.

Una volta identificata la nostra Palette, grazie ad un lavoro lungo e meticoloso, i colori amici potrebbero invece diventare nostri alleati di bellezza.

Spesso anche vedere quel preciso colore sulle nostre mani ci farà sentire più belle, più sicure e più in forma. Nella scelta del vostro smalto, come in quella dei vestiti, si semplifica dicendo “voglio quel colore perché mi piace”. Bene, ragionamento corretto, nessuno vi dice di rinunciarci, ma semplicemente di scegliere il sottotono o la sfumatura giusta di quello specifico colore.

Alcuni esempi sugli abbinamenti stagioni/palette

Cercherò ora di semplificare su un argomento piuttosto complesso come questo, facendo riferimento al mio lavoro e ad esempi più pratici, iniziando a mettere in pratica quanto detto precedentemente.

Primavera e Autunno

Le donne "Primavera" ed "Autunno" dovranno preferire smalti dalle tonalità più calde a partire dai nude (nude carne, pesca o albicocca). Tra i colori scuri dovranno invece preferire i colori mattone o il marrone cioccolato. Per quanto riguarda il rosso, queste "stagioni" dovranno preferire il rosso corallo, e rossi più aranciati.

Estate e Inverno

Le donne "Estate" ed "Inverno" preferiranno tutte quelle tonalità fredde. Partendo dai nude dovranno focalizzarsi su colori lattiginosi, bianchi o rosa antico. Andando a scurirsi verso i rossi rubino, il melanzana, il blu e, nei casi della stagione "Inverno", persino il nero. Passando fra i rossi invece, opteremo per i fucsia e il color lampone.

Vi consiglio quindi di iniziare ad approfondire l’argomento e di trovare la vostra stagione, non rinunciando ai colori che amate e che vi piacciono. Semplicemente fate attenzione alla tonalità e all’intensità di quel colore.