Sterilizzazione e sanificazione della strumentazione nel centro estetico

Come sterilizzare al meglio il tuo centro estetico

I rischi d’infezione all’interno dei centri estetici sono molteplici ed evidenti, gli operatori più a rischio sono le stesse estetiste che quotidianamente eseguono i trattamenti, per questo motivo è necessario adottare un sistema di sterilizzazione sicuro e certificato in grado di mettere al riparo dalle infezioni tutti i soggetti che entrano nell’istituto.

Il nuovo testo unico sulla sicurezza sul lavoro D.lgs 81-2008 impone severe misure di prevenzione contro ogni rischio relativo alla sicurezza, in particolare obbliga tutti gli istituti di estetica a redigere un documento sulla valutazione dei rischi e tenerlo a disposizione nel proprio istituto per eventuali controlli, che deve contenere le seguenti informazioni:

  • una relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e la salute durante l'attività' lavorativa, nella quale siano specificati i criteri adottati per la valutazione stessa;
  • l'indicazione delle misure di prevenzione e di protezione attuate e dei dispositivi di protezione individuali adottati.
  • il programma delle misure ritenute opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza.

La mancata elaborazione del documento di valutazione dei rischi può causare la sospensione dell’attività da parte degli organi di vigilanza (NAS – ASL ) art 4 D.LGS 81-2008.

La legge impone inoltre di rispettare il Principio di Fattibilità Tecnologica, ovvero le misure di prevenzione e protezione devono essere periodicamente aggiornate allo stato della scienza e delle tecniche più evolute.

Andiamo quindi ad analizzare tutti gli strumenti, i prodotti ed i dispositivi di protezione individuale di cui necessitiamo per garantire il pieno rispetto di tali normative.

La sterilizzazione va effettuata su tutta la strumentazione e le attrezzature presenti nel centro estetico, nonché sull’ambiente del locale.

Ed è proprio in ambienti chiusi e affollati, infatti dove il ricambio dell’aria è meno frequente, che virus e batteri possono rimanere in circolazione per diverse ore e contaminare tessuti e strumenti che poi andrete ad utilizzare.

Pertanto la sterilizzazione dell’ambiente, andrebbe fatta una volta al giorno, almeno all’interno delle cabine.

Effettuare la sterilizzazione dell’ambiente utilizzando PHARMA TRADE MEDICAL SPRAY è un gioco da ragazzi, basta spruzzare all’interno della stanza una buona quantità di prodotto e lasciarlo agire chiudendo la porta alle vostre spalle.

Il prodotto non è assolutamente tossico, ma meglio stare fuori, vi consigliamo infatti di farlo a fine giornata, prima di chiudere il vostro centro. Al mattino troverete un’area perfettamente sterilizzata, fresca e al profumo di limone.

Protezione e abbigliamento usa e getta

Passiamo ora allo strumento più importante, le mani dell’operatrice estetica, senza le quali la mission di questa professione verrebbe meno.

Come ogni altro strumento anche le mani vanno disinfettate e protette con adeguati dispositivi di protezione individuali (DPI)

In particolare i DPI che devono essere utilizzati sono i guanti monouso (disponibili in lattice, nitrile, o in vinile, in diversi colori e taglie), le mascherine di protezione delle vie aere, i grembiuli monouso, e le visiere protettive.

Inoltre è necessario l’uso di barriere di protezione idonee a prevenire l’esposizione della cute e delle mucose nei casi in cui sia prevedibile un contatto accidentale con il sangue o con altri liquidi biologici.

Pertanto per arginare questo rischio consigliamo l’utilizzo quotidiano di PHARMA SOAP, un sapone a doppia funzione che deterge e disinfetta la cute senza irritare, riduce la presenza di microrganismi patogeni o indesiderati a livello delle mani e della pelle, prevenendo la diffusione di infezioni, e l’utilizzo al bisogno di PHARMASIL, un disinfettante liquido per cute integra indolore pronto all’uso, che elimina rapidamente dalle mani o dalla cute i microrganismi patogeni o indesiderati, non unge ed ha una piacevole profumazione al limone.

Tra un cliente e l’altro, all’inizio e fine del turno di lavoro è importante inoltre pulire tutte le superfici orizzontali che sono lavabili e disinfettabili, che possono venire a contatto con la cute, come i piani di lavoro, lettini, poltrone, sgabelli, tavoli e carrelli.

Un metodo veloce e sicuro per sterilizzare queste attrezzature è IMPREDIS SOFT FAZZOLETTO. Sono dei pratici fazzoletti la cui composizione priva di alcool è attiva su virus HIV, HBV, HCV ed è perfetta per trattare tutti i piani di lavoro in plexiglas, plastica o pelle sintetica. Basterà strofinare il fazzoletto nella superfice e lasciarlo agire per almeno 15 minuti.

Analizziamo infine i prodotti e/o le apparecchiature necessarie a garantire una corretta e sicura sterilizzazione della strumentazione come:

Sterilizzazione in autoclave

L’apparecchiatura tecnologicamente e scientificamente più avanzata è senza dubbio l’Autoclave.

L’Autoclave è semplice e facile da utilizzare, e assicura al 100% la completa sterilizzazione degli strumenti attraverso un processo termico completamente automatico e sicuro che sfrutta la tecnica di vapore saturo sotto pressione e distrugge ogni microrganismo e spora presente nello strumento.

Richiede certamente un sacrificio economico iniziale, poiché è un apparecchio abbastanza costoso ma tale sforzo verrà ripagato nel breve termine poiché vi permetterà di accelerare il vostro lavoro e di acquisire una maggior professionalità.

Se scegliete il modello più avanzato, ovvero l’Autoclave Kronos di classe S, oltre a sterilizzare gli strumenti imbustati, è dotato di una stampante integrata che da immediata visione dell’avvenuta sterilizzazione.

Lo scontrino emesso dalla stampante ha valenza di prova giuridica in caso di contenzioso, infatti l’estetista deve sempre essere in grado di dimostrare di avere sterilizzato gli strumenti, e questa è una prova confutabile. Pertanto l’Autoclave rappresenta il futuro di ogni centro estetico.

Se non disponete di questa apparecchiatura e non siete ancora preparate a fare un investimento del genere niente paura, potete sterilizzare la vostra strumentazione in modo sicuro e pratico con i seguenti prodotti. Inoltre ricordiamo che non tutti gli strumenti sono autoclavabili.

Prodotti per la sterilizzazione

PHARMASTERIL, è un disinfettante pronto all'uso indicato per sterilizzare gli strumenti estetici, e i piani di lavoro particolarmente resistenti. Formulato da clorexidina e 2 sali quaternari di ammonio in soluzione di alcool etilico e propilico il quale ha una forte azione su virus HIV, HBV e HCV. È disponibile in spray o in comodi fazzoletti monouso.

sterilizzazione prodotti centro estetico

 

SEPTALDEIDE è un disinfettante pronto all’uso ideale per sterilizzare attrezzature e strumenti chirurgici ed estetici a base di aldeide glutarica tensioattivata all’essenza di limone. Efficace nei confronti di batteri gram+, gram-, funghi, spore, virus HIV, HBV, HCV.

septaldeide sterilizzatore

Se invece preferite una soluzione più conveniente, UDENIL ST fa al caso vostro. È l’unico prodotto non pronto all’uso e cioè in polvere a base di acido peracetico.

Impredis Soft fazzoletti disinfettanti

Per utilizzarlo bisogna sciogliere 20g di prodotto per ogni litro di acqua, questo genera un equilibrio chimico-fisico che porta alla formazione di un principio ad elevato potenziale germicida, determinando la completa attività biocida nei confronti di spore, virus HIV, HBV e HCV, batteri incluso Mycobacterium tuberculosis, agente eziologico della TBC e funghi. Attivo in 15 minuti, può essere utilizzato anche con apparecchi ad ultrasuoni.